Quadrilatero: l’ultimo scempio a Serravalle di Chienti. Presentata interrogazione

quadrilateroAltro giro e altro pasticcio per la Quadrilatero. A Serravalle di Chienti gli uomini della Forestale, quel corpo che l’attuale governo ha voluto cancellare, hanno riscontrato delle non conformità di carattere penale sulle modalità di ripristino dell’alveo del piccolo fossato Vallesina che attraversa il centro abitato del paese dell’alto maceratese, esondato pochi giorni prima. Gli agenti hanno riscontrato diverse irregolarità imputabili ai vicini cantieri realizzati per la grande opera: strade di cantiere realizzate abusivamente, violazioni di norme sull’inquinamento delle acque, e anche smaltimento di rifiuti, terre e rocce di scavo non corretti. Da tre anni come M5S ci sfiatiamo per chiedere maggiori controlli sull’operato delle imprese che stanno procedendo ad ultimare i lavori della Quadrilatero, ma le nostre richieste rimangono spesso lettera morta. Mettere però a repentaglio il territorio di un intero comune come sta accadendo a Serravalle di Chienti è inaccettabile: ho presentato un’interrogazione immediata al ministro delle Infrastrutture Delrio per esigere controlli seri e immediati e  anche per accertare eventuali responsabilità amministrative. Questo ultimo scorcio di lavori della quadrilatero sta diventando un vero incubo: vogliamo anche noi che si chiuda al più presto, ma se ciò dovrà comportare altre angherie ambientali non ci stiamo.

[button color=”purple ” size=”medium” link=”http://www.patriziaterzoni.it/quadrilatero-sul-caso-fiume-giano-solo-silenzi-depositata-interrogazione-al-ministro-delrio/” ]CASO FIUME GIANO[/button]

[button color=”orange” size=”medium” link=”http://www.patriziaterzoni.it/caso-pievebovigliana-scarti-della-quadrilatero-riversati-in-area-protetta-tra-mille-misteri/” ]CASO PIEVEBOVIGLIANA[/button]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.