QUADRILATERO, GALLERIA ‘LA FRANCA’: GOVERNO CONFERMA ANOMALIE. CONTROLLI DA ESTENDERE

galleria la franca governoMeglio tardi che mai. Finalmente il governo ha aperto gli occhi sullo stato dei lavori della quadrilatero Marche-Umbria, opera viaria che sta diventando il vero convitato di pietra dell’Italia centrale. Ieri il sottosegretario alle infrastrutture Del Basso De Caro, rispondendo alle svariate interrogazioni presentate sulla tratta, ha ammesso che in alcuni punti della galleria “La Franca” sono state evidenziate riduzioni di spessore. Più precisamente, per circa il 23% della canna nord e per circa il 32% della canna sud si evidenziano riduzioni  superiori a  5cm, dei quali complessivamente il 10% circa presenta entità superiore ai 20 cm. Nell’ambito di tale 10% e per una quota pari al 3% saranno previsti interventi integrativi, a carico del contraente generale, prima del collaudo, per esempio il placcaggio con lastre di acciaio. Uno scenario confermato peraltro confermato dal neo-presidente di Anas Gianni Armani ai microfoni di Report, la cui redazione ha pronto un nuovo servizio da mandare in onda nelle prossime puntate su quella che a tutti gli effetti si può definire una telenovela “infrastrutturale”. Ora che al ministero sono consci della situazione, invece di minimizzare le inadempienze gravissime di chi ha effettuato i lavori, sarebbe il caso di fare in fretta nell’ovviare alle lacune della galleria e di estendere le verifiche anche ad altre gallerie della Quadrilatero che presentano anomalie, le quali non sono poche stando agli ultimi rilievi di Anas. Ricordiamo che la galleria “La Franca” è tra le opere inserite dal M5S nell’esposto presentato ad aprile scorso alle Procure competenti e alla Direzione Investigativa Antimafia relativo alla composizione a rischio di conflitto d’interesse della commissione di Valutazione Impatto Ambientale, l’organismo che valuta l’impatto sul territorio e l’ambiente delle grandi opere e autorizza gli appalti. Tenere ben distinti i controllori dai controllati è l’unica via per uscire da questo pantano e per garantire piena trasparenza nel proseguimento dei lavori, oltre a scongiurare ulteriori aggravi nella spesa già molto ingente”.

1 thought on “QUADRILATERO, GALLERIA ‘LA FRANCA’: GOVERNO CONFERMA ANOMALIE. CONTROLLI DA ESTENDERE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.