E78: LA LEGGENDA DEL PROGETTO PERDUTO

socrate11

Se non ci fosse da piangere ci verrebbe quasi da ridere. La caccia al progetto del nuovo tracciato della E78 continua. Dopo la Regione Marche anche il Ministero risponde di non essere in possesso del progetto. Intanto apprendiamo che la Provincia di Pesaro e i comuni di Urbino, Fermignano, Urbania, Mercatello e Borgo Pace si sono schierati al fianco del comitato che da anni sta portando avanti importantissime azioni di informazione e divulgazione con le quali ha dato forza alla voce di chi vede nel progetto della variante di percorso della E78 un attacco all’ambiente e al paesaggio che si traduce in un grave pericolo per l’economia di una intera valle. Quello che viene proposto è quindi anche un diverso modello di sviluppo e per questo il MoVimento 5 Stelle si è da subito schierato apertamente e chiaramente contro la variante ma non senza prima discutere ed approfondire la problematica. Purtroppo ad oggi non è stato ancora possibile capire quale è con precisione il tracciato proposto. Ribadiamo con forza quanto richiesto non solo per il caso della E78 ma per tutti gli altri progetti di grande opere sul territorio nazionale: è indispensabile e imprescindibile accompagnare tali progetti con un dettagliato bilancio dei costi-benefici che sia in grado di determinare in maniera univoca l’effettiva necessità dell’opera anche a garanzia delle casse pubbliche. L’esempio della BREBEMI è li a ricordare a tutti quanti quali possono essere le conseguenze di decisioni prese solo nell’interesse dei soliti protetti.

[button color=”red” size=”big” link=”http://www.patriziaterzoni.it/e78-fano-grosseto-in-regione-farsa-e-teatrino/” ]PRECEDENTI PUNTATE[/button]

isposta 1 isposta 2

1 thought on “E78: LA LEGGENDA DEL PROGETTO PERDUTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.